Archivi categoria: Creme

Torta fredda alle tre mousse di frutta secca – ricetta veloce senza lattosio

Qualche giorno fa, come preannunciato dalla Presidentessa dell’Associazione AILI, mi sono vista arrivare a casa un misterioso pacco: l’azienda Officina Gelato Gusto Italiano, in collaborazione con AILI, ha inviato a tutte le AILI’s Food Blogger tre creme spalmabili certificate L-Free. Ho aspettato un pò ad assaggiarle perchè sapevo sarebbe stato amore a prima vista: prodotti primi, niente olio di palma, la frutta secca si sente all’odore e al gusto… Inoltre il marchio L-free sul bollino verde certifica prodotti senza latte e derivanti (adatti quindi anche a chi è allergico alle proteine del latte, mentre il bollino blu certifica prodotti con meno dello 0,01% di lattosio, adatti solo agli intolleranti) e allora… non potevo non cedere al gusto di una bella “porcata culinaria” per quello strappo alla regola che ogni tanto CI STA! Ho  deciso di assemblare una torta fredda alle tre creme spalmabili con una base di biscotto al cioccolato e cereali e ho servito la torta per una merenda organizzata con le famiglie delle amichette della mia bimba, La prima reazione è stata “Ma l’hai fatta davvero tu???” ad occhi sgranati. E poi è stato un continua ripetizione di “Mmmmm che buona!”: gradita da grandi e piccini, un successone! Veloce e golosa… direi ottima anche per i periodi più caldi tanto…. finisce in un attimo!!!! 🙂torta mousse2

Continua a leggere

Mousse avocado e cioccolato vegan

mousse avocado cioccolatoLa mousse avocado e cioccolato senza uova e senza lattosio è un dolcetto velocissimo da preparare e golosissimo da gustare ideale come soluzione veloce a raptus di golosità od anche come dolce da presentare in questi giorni di festa. Inutile ripetere le mille proprietà del cioccolato fondente, vorrei invece parlarvi dell’avocado, un frutto che è conosciuto come “grasso” ma in realtà ha solo il 15% di lipidi. Ricco di antiossidanti, abbassa i livelli di colesterolo cattivo ed è ricco di vitamine.

Continua a leggere

Sanguinaccio senza sangue senza lattosio

Il sanguinaccio è una golosa ricetta tipica della tradizione napoletana che si prepara a Carnevale per sanguinaccio senza sangueessere gustato insieme alle chiacchiere. Ingrediente fondamentale è il sangue di maiale, che deve essere “appena preso”, ancora caldo. E’ una sorta di mousse dolce dal gusto inconfondibile. Mia nonna lo preparava ogni anno, io mi sono sempre rifiutata di assaggiarlo, finchè nel 1992 è stata vietata la vendita del sangue di maiale e quindi è comparsa la nuova versione “senza sangue” che viene preferita da tutti quelli come me che non amano spargimenti di sangue! Quindi, insieme alle mie chiacchiere salutari senza uova e cotte al forno, quest’anno vi propongo la versione del sanguinaccio senza sangue (perchè a noi gustano le cose SENZA!!!) e senza lattosio. Io ho usato il latte ed il burro delattosato per conservare il sapore della ricetta originale, ovviamente il sanguinaccio può essere fatto anche con latte e burro vegetale (per gli intolleranti al 100%) ma il gusto cambierà un tantino rispetto a quello originale. Il segreto sta nello scegliere cioccolato fondente di ottima qualità, ricco di antiossidanti e nutrienti che aiutano la memoria e la concentrazione e stimolano il buonumore; stiamo quindi ben attenti a leggere le etichette: la percentuale di cacao deve essere almeno del 70% e sull’etichetta dobbiamo scegliere quello che presenta “burro di cacao” e non grassi idrogenati.

Continua a leggere

Cioccolata calda senza lattosio fatta in casa

In settimana, almeno qui a Genova, è decisamente arrivato l’Autunno. Il primo giorno di freddo sono cioccolata calda home madetornata a casa dal lavoro con la voglia di qualcosa di caldo, coccoloso e avvolgente… e cosa c’è di meglio di una bella tazza di cioccolato fondente per darci benessere ed energia?

Come vi ho già raccontato presentandovi la mia ricetta del Ciobar fatto in casa, il cioccolato puro è un alimento preziosissimo poichè ricco di sostanze antiossidanti e di nutrienti che aiutano la memoria, la concentrazione e stimolano il buonumore. Il cioccolato è anche ricco di flavonoidi, molecole che abbassano i livelli di lipidi nel sangue e migliorano i livelli di pressione arteriosa: è stato visto che un consumo giornaliero di cioccolato fondente alle dosi giuste preverrebbe il rischio di infarti ed ictus.

Ovviamente non tutto il cioccolato presente in commercio è salutare: stiamo ben attenti a leggere le etichette, la percentuale di cacao deve essere almeno del 70% e sull’etichetta dobbiamo scegliere quello che presenta “burro di cacao” e non grassi idrogenati.

Continua a leggere

Burro di mandorle

Inutile mentire a se stessi: quando siamo sotto stress o semplicemente tristi/arrabbiati il nostro organismo vuole zuccheri, vuole golosità, vuole porcate ma di quelle serie, e in genere, ahimè, più l’alimento che scegliamo è meno salutare, più ci sentiamo appagati.burro mandorle

Possibile mai che non esista qualcosa che possa rientrare nel capitolo delle “porcate” pur essendo, al contrario, un alimento assolutamente sano e per giunta senza lattosio?

Potenza dell’homemade vieni a me! CERTO CHE ESISTE: è il burro di mandorle!

Burroso e goloso al punto giusto ma assolutamente una sana fonte di proteine, calcio, magnesio, vitamine e grassi buoni (specie l’acido oleico) che fanno bene al cuore e alle arterie e inoltre ha un basso indice glicemico. Il magnesio contribuisce alla funzione muscolare e riduce l’affaticamento, mentre la vitamina E protegge le cellule dallo stress ossidativo.

Secondo l‘American Society of Nutrition, le mandorle rappresenterebbero il miglior spuntino esistente: spezzano la fame (in quanto ricche di proteine)  senza compromettere l’appetito ai pasti, inoltre sono un vero toccasana per il nostro organismo: hanno proprietà antidepressive e antinvecchiamento ma, attenti alle calorie: 100 gr di burro di mandorle contengono circa 600 calorie!

Prepararlo in casa è facile, ci permette di salvaguardare il portafoglio e di essere sicuri di mangiare un qualcosa privo di conservanti, additivi ed olio di palma…. dovete solo armarvi di taaaaaanta, tantissima pazienza: ci vorrà un pò, anche più di mezz’ora, prima che la consistenza diventi quella giusta… ma ne vale di sicuro la pena.

Il burro di mandorle è versatilissimo in cucina: possiamo spalmarlo sulle fette biscottate o sui pancake, aggiungere un pò di sale ed usarlo per panini e piadine o per torte dolci e salate, insomma… è un vero errore non provarlo!

Un solo effetto collaterale lo ha: crea dipendenza!

Continua a leggere

Crema al mascarpone senza uova senza lattosio

Credo capiti a tutti… ma… mi prendono all’improvviso dei raptus… che non riesco a controllare… che…. “non è più fame, è voglia di qualcosa di buono!”. Fortunatamente mi capita di rado, ma è proprio così che nascono le mie rare “porcate culinarie“, e se lecremamascarpone senza uova chiamo così, un motivo ci sarà! E’ una coccola dopo una giornata no, una voglia di dolce, di zuccheroso… c’è chi si consola con un barattolo di nutella, chi si ammazza di caramelle, c’è chi affonda la testa in un sacchetto di patatine o di crakers… no, io apro il frigo, e creo, perchè la coccola viene meglio che se te la “guadagni” preparandola con le tue manine, l’appagamento dopo è ancora più grande. Avevo trovato giorni fa al supermercato il mascarpone senza lattosio della Santa Lucia (eventi che ti cambiano la vita, si); in frigo ho sempre un pacchetto di panna vegetale (uso quella della Holpà già zuccherata) e ta dah, ecco pronto un dolce al cucchiaio semplice veloce e goloso, ideale da mangiare così come è (magari un dessert per Pasqua) o da usare per farcire torte e dolci di ogni tipo, o anche al posto della panna sul caffè (se ci aggiungi poi anche del cioccolato è il non plus ultra… leggi: porcata del giorno dopo seconda parte, quando credevi che una giornata peggio di quella precedente non poteva esserci invece  poi realizzi che non c’è mai limite al peggio!).

Beh, che dirvi, oggi di salutare non vi racconto proprio un bel niente (a parte che on ci sono le uova, quindi sempre meglio della crema al mascarpone con le uova, per lo meno ci guadagniamo con il colesterolo), ma una volta al mese, uno sgarretto si può! 😉

Continua a leggere

Crema pasticcera senza lattosio senza uova

Esiste qualcuno al mondo che non hai mai (e sottolineo mai) cucinato la crema pasticcera? (attimo di imbarazzante silenzio in platea). “Io”, rispose lei alzando timidamente la mano prima di mutare il colore crema pasticcera senza lattosio senza uovadel volto dal pallido-smorto al fucsia-paonazzo e andarsi a nascondere nell’angolo più buio del salone. Ebbene si, ho rimpinzato i dolci di tutte le creme possibili ed immaginabili, ma non ho mai preparato la crema pasticcera… Forse perchè da piccola non ho mai amato le torte di compleanno, le ricordo piene di bagna liquorosa e creme e panna, ma insomma… oggi ho detto “Basta!”, mi sono armata di pentolino e mestolo e mi sono data agli esperimenti!

La crema pasticcera è la base della pasticceria italiana: buonissima da servire da sola come dessert o accompagnata da frutta fresca (ottima con le fragoline di bosco), scaglie di cioccolato fondente e chi più ne ha più ne metta, ideale per farcire torte, bignè, dolci al cucchiaio e dolcetti di ogni tipo.

Ora, la vera sfida è stata farla senza la panna e le uova, che come grandemaestroLucaMontersino insegna, sono indispensabili per rendere i composti morbidi e cremosi. Un consiglio però l’ho seguito: mai usare la farina per la crema: MAI! Roba di chimica che non stiamo qui a precisare….!

Ad ogni modo è bastato veramente poco ed il risultato è stato eccellente!  Una crema buona, soffice, lucida e leggera, come sempre senza uova perchè, anche se negli USA stanno cercando di rivedere le restrizioni sulla “cattiveria” del colesterolo presente nelle uova (la bozza del “Dietary Guidelines Advisory Committee” deve ancora essere approvata in realtà), le sane regole per un’alimentazione sana della Fondazione Veronesi e le Linee guida INRAN invitano a limitare il consumo di uova.

E allora ecco una crema pasticcera senza lattosio e senza uova buona e veloce, per gli intolleranti, per gli allergici alle uova, o anche solo per chi vuole concedersi un dolce “sano” senza pesare sulla bilancia e sulla coscienza: provare per credere!

Continua a leggere