Archivi categoria: Salse e sughi

Pasta al sugo di ricotta senza lattosio

ricotta sugoLa pasta al sugo di ricotta è un piatto veramente semplice, genuino, il classico piatto della Domenica che non deve mai mancare sulle tavole quando si riunisce la famiglia. Un buon sugo, un formaggio fresco (che vi ricordo è sempre da preferire rispetto al formaggio stagionato), della buona pasta, meglio se integrale, ed in un attimo bontà e salute sono a tavola. Tra l’altro è una ricetta velocissima quindi l’adoro ancora di più! Girovagando per il web vedo sempre piatti più raffinati, preparazioni a cinque stelle ed abbinamenti davvero fantasiosi… vi dirò: nella cucina di tutti i giorni io tifo per la semplicità… credo ve ne sarete accorti! 🙂

Continua a leggere

Pesto di fagiolini senza lattosio

Quando si parla di pesto, quello di basilico la fa da padrone, ma in realtà possiamo “pestare” qualsiasipesto di fagiolini cosa. Da buona “genovese acquisita“, adoro il pesto di basilico ed il pesto di fave, ma grazie alla sperimentazione sto apprezzando moltissime “pestate” diverse!!! L’altro giorno mi sono cimentata nel pesto di Fagiolini, ed è stato un successone. Semplice e veloce da preparare, questo tipo di pesto si adatta benissimo ai regimi ipocalorici e può essere spalmato come antipasto sui crostini, può essere usato come salsa per pasta o riso, od essere salsina di accompagnamento per carni ed arrosti o addirittura essere un ripieno per dei muffin salati, insomma spazio alla fantasia: i fagiolini stanno bene un pò dappertutto, inoltre sono un alimento sanissimo, ricco di minerali, fibre e vitamine, aiutano il transito intenstinale, stimolano la diuresi e rinforzano il sistema immune. Provare per credere!

Continua a leggere

Linguine al sugo di gallinella

Questo fine settimana ero stroncata dall’influenza, e viso che c’erano i miei genitori in visita a Genova, linguine al sugo di gallinellamio marito si è messo ai fornelli con un piatto che gli viene particolarmente bene, e non potevo non immortalare l’evento! Ecco quindi la nostra ricetta del sugo di gallinella: un piatto semplicissimo ma veramente buono! La gallinella è un pesce sempre un pò snobbato. E’ conosciuta anche come coccio, cappone o mazzola e si trova fresca da marzo fino a novembre, le sue carni sono molto saporite, è ideale quindi per i sughi: provare per credere!

Continua a leggere

Salsa allo yogurt greco senza lattosio

Sapevo sarebbe stata un’estate calda, ma direi che ultimamente si sta troppo esagerando! Il forno è salsa yogurt greco senza lattosioabolito, e ai fornelli cerco di stare il meno possibile: via libera quindi alle insalate e ai piatti freddi!

Tempo fa al supermercato, per puro caso, ho trovato per la prima volta lo yogurt greco senza lattosio e, piuttosto che consumarlo con un pò di frutta, mi son detta: “Perchè no, sperimentiamo!”.

Lo yogurt greco è un tipo particolare di yogurt che differisce da quello tradizionale perchè più denso e cremoso, ha il doppio in proteine ma meno grassi, inoltre è ricco di minerali e di vitamine. Contribuisce a depurare l’intestino e da un precoce senso di sazietà.

La salsa allo yogurt che vi propongo oggi non ha nulla a che vedere con la salsa allo yogurt di origine greca, ma si presta ugualmente benissimo per condire insalate, accompagnare pesce, carne o antipastini vari. E’ versatilissima, buona e sana! E se non avete la fortuna di trovare yogurt greco senza lattosio, potete in ogni caso provare con lo yogurt magro classico, verrà solo più liquida di consistenza. Continua a leggere

Pesto genovese senza lattosio

A grande richiesta oggi vi svelo la ricetta di famiglia del pesto ligure in versione senza lattosio, e cose doverose da raccontarvi ne ho un pò!pesto genovese senza lattosio

Il pesto genovese è il simbolo della Liguria, e a Genova è una vera e propria tradizione. In realtà per i genovesi non esiste una vera unica ricetta, nel senso che gli ingredienti di base sono gli stessi, ma le varie nonnine perdono giornate intere a dibattere sulle diverse proporzioni degli stessi (a me è capitato di assistere, ed è uno spasso starle ad ascoltare!!!)… chi mette più Pecorino, chi mette più Parmigiano, chi usa l’olio e inorridisce all’uso del burro, chi usa solo il burro, chi mette l’aglio, chi no… insomma… un delirio!

Fatto sta che, prima di approdare in terra ligure, mi ero solo illusa di conoscere il sapore del pesto, in realtà, quello confezionato che compriamo al supermarket, non ha nulla a che vedere con il vero sapore di questa salsa unica nel suo genere! Ho imparato ad apprezzarla, ed ora non ne riesco più a fare a meno.

Oggi vi propongo la ricetta di famiglia di mio marito: le Domeniche a pranzo dalla nonna sono un must per noi, e il pesto ricorre spesso, anche in varie preparazioni (una su tutte il minestrone genovese, altra prelibatezza!). Nonna Rita per me è un mito! Cuoca sopraffina, soddisfattissima delle sue creazioni, dopo un primo momento di smarrimento, è riuscita a prendere in mano la situazione “intolleranza al lattosio”, ed ora riesce a rielaborare quasi tutte le ricette liguri senza lattosio apposta per me (piano piano le condividerò con voi).

Oggi vi propongo il suo pesto senza lattosio, che poi è la sua creazione senza lattosio più facile poichè è la ricetta normale del pesto, basta solo stare attenti alla stagionatura dei formaggi, inoltre, non fidandosi della stagionatura del Pecorino e sapendo che cerco di limitarmi coi grassi saturi, quando prepara il pesto per me, usa solo il Parmigiano (la ricetta originale prevede anche il Pecorino). Lei non usa nè aglio nè olio, e fondamentale è la qualità degli ingredienti! Il suo delizioso pesto è a base di basilico fresco (rigorosamente di Prà), Parmigiano stagionato almeno 30 mesi e pinoli. Ne fa in grosse quantità e poi lo ripone in vasetti e lo congela. E a questa fase ci tiene molto: i vasetti devono essere sterili, il pesto va compresso in essi e sulla cima va messo un dito d’olio (che serve solo per conservarlo, va eliminato prima dell’uso). Il burro va aggiunto solo prima di consumare il pesto: prendiamo la quantità di pesto che desideriamo e la ammorbidiamo con un pò di acqua di cottura della pasta e con una noce di burro… è una vera delizia… tra l’altro, avendo meno formaggio è anche più leggero e ha meno grassi saturi... insomma: ideale per intolleranti e non!

Ovviamente riprodurre ESATTAMENTE la ricetta della nonna è impresa ardua perchè le sue dosi sono “un pugno di”, “un pizzico di” “un pò di”, ma nel farlo ho capito che bisogna necessariamente andare un pò ad occhio, un pò a gusto: cosa fodamentale è che il pesto non cambi colore…  la regola è: deve rimanere verde vivo prima durante e dopo!

Continua a leggere

Maionese senza uova senza lattosio

A mio parere il mondo intero può essere diviso in due categorie: gli amanti del ketchup e gli amanti della maionese: avete mai visto al pub qualcuno mettere entrambe le salse sulle patatine?!?maionese senza uova senza lattosio

La maionese è una salsa francese basata su un’emulsione di tuorlo d’uovo, olio e limone, ed è un vero e proprio jolly in cucina: sta bene con qualsiasi alimento e si presta a moltissime preparazioni. Nel mio immaginario è da sempre stata la ricetta “impossibile”, lunga, indaginosa, e facile ad impazzire! Un pò di tempo fa ho deciso di cimentarmi nell’impresa, anche perchè, a parte la maionese della Valsoia e quella di riso, per me la maionese industriale è off limits! Il web impazza di ricette, tra le più disparate, io ne seguo una, con cui mi trovo benissimo, velocissimissimissima, che viene da vari esperimenti iniziati con la ricetta Bimby e che richiede solo un minipimer (per chi non ha il Bimby): vi propongo quindi oggi la maionese vegana senza uova e senza lattosio, adatta a chi non mangia uova, agli intolleranti, o semplicemente a chi vuole concedersi qualche golosità senza rinunciare alla linea e soprattutto ad un’alimentazione sana! E’ buonissima! L’ho servita ai miei amici senza dire che fosse vegana e nessuno si è accorto della differenza, quando ho rivelato fosse senza uova, il commento è stato: “E cosa ci hai messo?”. Ebbene ora vi svelo il segreto: provare per credere!

Continua a leggere

Pesto di fave (Marò) senza lattosio

Ed eccoci alla prima delle “ricette della tradizione”… Con l’arrivo del caldo comincia la voglia di piatti freschi, leggeri e dal sapore delicato e questa è la ricetta ideale per soddisfare questi desideri!

pesto faveIl pesto di fave è una delle 6 salse storiche da mortaio nate in Liguria (le altre sono l’agliata, il macheto, la salsa di noci, il pesto con basilico e la salsa con pinoli), in particolare è una ricetta tipica del Levante Ligure. Detto anche Pestun de fave o Marò in dialetto ligure, è una ricetta tipica primaverile in quanto va fatto con fave novelle fresche. Veniva usato dai contadini come piatto povero da spalmare sul pane secco, ma è ottimo per condire pasta o anche per accompagnare carni, pesce, o ideale con la cima genovese.

E” una ricetta molto semplice, l’unica nota “dolente” è doversi armare di tanta pazienza per… pulire le fave! C’è chi le usa con la buccia, io preferisco toglierla in quanto può essere amarognola. Inoltre il pesto fatto come tradizione comanda richiede di “pestare” tutti gli ingredienti nel mortaio, ma se avete braccia debolucce come le mie o semplicemente andate di fretta, il mixer andrà più che bene!

Non dimentichiamo che le fave sono ricche di ferro, potassio e magnesio, e hanno meno calorie rispetto agli altri legumi (88Kcal/100gr), inoltre studi dimostrano che aiutano il dimagrimento: tutti validi motivi per provare questa salsina!

Continua a leggere